Brunello di Montalcino Pianrosso 2017 - Ciacci Piccolomini

Brunello di Montalcino Pianrosso 2017 - Ciacci Piccolomini

€66,00

Tipologia: Vino rosso
Annata: 2016
Denominazione: Brunello di Montalcino DOCG
Vitigni: Sangiovese Grosso 100%
Zona di produzione: Toscana, Montalcino
Grado Alcolico: 15.0%
Formato: 0.75 Lt Standard
Affinamento: in botti di rovere per circa 3 anni ed un affinamento in bottiglia superiore a 8 mesi.

IL VINO
Il Brunello di Montalcino Pianrosso di Ciacci Piccolomini viene prodotto solamente nelle annate migliori ed esclusivamente con uve provenienti dai vigneti di Pianrosso: è il vino che da sempre rappresenta in modo autorevole il terroir ed il nome dell’azienda.
È un rosso complesso, di struttura ma estremamente elegante, dai profumi intensi e complessi: sensazioni di frutta matura a bacca rossa si completano con svariate note speziate. Al gusto è caldo, armonico con tannini pronunciati; un vino di corpo con lunga persistenza gusto-olfattiva che potrà ancora evolversi con un lungo invecchiamento in bottiglia.

ABBINAMENTI
Ideale con cacciagione arrosto o in umido e con primi piatti con condimento a base delle stesse carni. Ottimo anche con formaggi stagionati.

IL PRODUTTORE
La tenuta Ciacci Piccolomini d’Aragona vanta una lunga storia che ha origine nel XVII secolo. Oggi l’azienda, situata a Montalcino, possiede oltre cinquanta ettari di vigneto esposti a sud-ovest, ad un’altitudine compresa tra i 240 e i 360 metri s.l.m.
La grande attenzione rivolta alla produzione dell’uva, frutto di un’antica tradizione contadina, si unisce a metodi e tecniche moderne sempre più all’avanguardia.
Tra i filari domina il sangiovese grosso, specifico biotipo esclusivo di Montalcino, che allevato nel pieno rispetto di ambiente ed ecosistema, arriva a regalare uve semplicemente eccezionali.
In cantina si trasformano in vini altrettanto eccellenti, caratterizzati da uno stile elegante e raffinato.
Si tratta di etichette moderne e attuali ma che allo stesso tempo conservano il più profondo fascino dell’autenticità di questa zona, che da tempo tiene alto il prestigio dell’enologia italiana.