Chianti Classico 2017 - Castello di Radda

Chianti Classico 2017 - Castello di Radda

€13,70

Tipologia: Vino rosso
Annata: 2017
Denominazione: Chianti Classico D.O.C.G.
Vitigni: Sangiovese 90%, Colorino e Canaiolo 10%
Zona di produzione: Toscana, Radda in Chianti
Grado Alcolico: 13.50%
Formato: 0.75 Lt Standard
Affinamento: parte in tonneaux e parte in botti di rovere. Affinamento in bottiglia per 6 mesi.

IL VINO
Il Chianti Classico D.O.C.G. di Castello di Radda è costituito da soli vitigni autoctoni: il Sangiovese, il Colorino e il Canaiolo, i quali contribuiscono ad esaltare l’eleganza e tipicità. Nasce sulle colline di Radda in Chianti, da vigneti posizionati a 400 metri sul livello del mare. L’esposizione a sud, sud-est e sud-ovest favoriscono l’insolazione che, in unione alla pendenza dei vigneti, alle basse rese di produzione e all’escursione termica dovuta alle basse temperature notturne, gli donano caratteristiche uniche.
Alla vista è di colore rubino intenso tendente al granato, al naso gradevole, intensamente varietale con sentori di viola, note balsamiche e grafite. All’assaggio è armonico con retrogusto di frutto e prugna matura, sapido, leggermente tannico che si affina col tempo.

ABBINAMENTI
Perfetto per accompagnare carni rosse e bianche, come il coniglio alla cacciatora, la faraona arrosto con erbe aromatiche o lo stracotto di manzo alla toscana. Ottimo al tempo stesso con piatti di cacciagione come stufato o sella di capriolo.

IL PRODUTTORE
La Società Agricola Castello di Radda SS è situata sulla collina che fronteggia a Est il borgo di Radda in Chianti, sotto il castello di Volpaia. L'esposizione dei vigneti ruota da Sud-Est a Sud-ovest su terreni di medio impasto argilloso calcareo, con buona presenza di scheletro, particolarmente vocati per la coltivazione del Sangiovese e del Canaiolo.
Acquisita dalla famiglia Beretta nel 2003 con l'obiettivo di incrementare il loro interesse nel settore vitivinicolo, in cui sono già attivi con l'azienda storica di famiglia "Lo Sparviere", che produce le preziose bollicine di Franciacorta. Il progetto si concretizza con il recupero, in termini qualitativi, dei 45 ettari vitati e la costruzione di una grande cantina realizzata secondo il progetto dell'architetto Spartaco Mori.
Il profondo rispetto per il territorio e la sua gente ha suggerito la realizzazione di un edificio scavato nella dura roccia, completamente sotterraneo con un basso impatto ambientale ed energetico. La pietra a vista delle facciate, l'elegante sala degustazione di gusto italiano contemporaneo, i curatissimi giardini, il gazebo fiorentino in posizione dominante e l'ampio portico ricevono i visitatori in un luogo rilassante ed accogliente.