N.P.U. Nec Plus Ultra 2004 Cofanetto - Bruno Paillard

N.P.U. Nec Plus Ultra 2004 Cofanetto - Bruno Paillard

€244,00

Tipologia: Champagne 
Annata: 2004
Denominazione: Champagne AOC
Vitigni: Pinot Noir 50%, Chardonnay 50%
Zona di produzione: Champagne
Grado Alcolico: 12.50%
Formato: 0.75 Lt Standard, con confanetto
Affinamento: 12 anni, poi 2 anni in seguito alla sboccatura. Durata totale dell’invecchiamento di 15 anni.
Dosaggio: Extra Brut, 3 gr/Litro

IL VINO
Nec Plus Ultra di Bruno Paillard è un millesimato prodotto solamente nelle più grandi annate, a partire dal 1990. L’uva selezionata per creare la cuvée N.P.U – «Nec Plus Ultra» 2002 – proviene unicamente da 6 villaggi Grands Cru: Oger, Le Mesnil sur Oger, Chouilly, Verzenay, Mailly e Bouzy. Le uve, le più pregiate della Champagne, sono in esatta parità Chardonnay e Pinot Nero.
Una particolarità essenziale di questa cuvée è che la fermentazione è stata fatta in piccole botti di rovere nelle quali i vini hanno trascorso i loro primi mesi. Durante questo periodo, ogni Cru sviluppa la sua complessità e acquisisce questi aromi leggermente riconducibili al legno così particolari, come si trovavano nei vini di una volta. Il primo invecchiamento di 10 mesi è seguito dall’assemblaggio delle sole 26 botti selezionate. La seconda fermentazione avviene in bottiglia. Invecchiamento di 12 anni nelle cantine della proprietà a temperatura costante (10,5°C), in vista della sboccatura a settembre 2017. In seguito alla sboccatura, avviene un ulteriore invecchiamento di più di 2 anni, per una durata totale è di 15 anni.

Al naso si percepiscono note di mandarino e bergamotto, ananas grigliato e miele di acacia con uno sfondo di fiori bianchi. Nell’evoluzione si scoprono note di ribes rosso, rabarbaro, scorza d’arancia e una sfumatura di frolla al burro.
Il gusto è caratterizzato da una salinità iodata, con una chiusura fresca e tesa.

ABBINAMENTI
Frutti di mare, pesce grasso, formaggio dolce.

IL PRODUTTORE
Bruno Paillard, discendente da una famiglia di vignaioli in Champagne da più di tre secoli, creò la propria Maison nel 1981, con l’intento di ottenere la quintessenza di ogni grande Cru della Champagne per poi creare, con l'assemblaggio, un grande vino in grado di distinguersi per eleganza e purezza.
Oggi la Maison Bruno Paillard si sviluppa su 32 ettari vitati, di cui 12 classificati come Grand Cru; ognuna delle 106 parcelle viene lavorata in modo da favorire la biodiversità e lo sviluppo profondo delle radici in modo da permettere di estrarre la straordinaria tipicità gessosa dei territori. In cantina, inoltre, la permanenza sui lieviti è lunga, da due a cinque volte superiore rispetto alla media.
Ne risulta uno stile sempre riconoscibilissimo, così come la purezza, la complessità e la mineralità dei prodotti Bruno Paillard.